Vittoria! L’ospitata fascista è stata annullata

Come studentesse e studenti antifascist* dell’UniPd ci siamo mobilitat* per impedire la presentazione del fumetto Foiba Rossa presso la residenza Esu Ederle e abbiamo vinto!
Nessuno spazio verrà concesso ai fascisti e alle loro strumentalizzazioni in Università.
Padova ha ribadito l’indisponibilità ai messaggi di odio e xenofobia portati avanti dai mandanti morali dei fatti di Macerata e Firenze. 
Collettivi, associazioni, student*, movimenti e, sotto la spinta di questi, anche le istituzioni hanno respinto la strumentalizzazione della memoria di Norma Cossetto da parte di chi è esplicitamente sessista e contribuisce a creare un clima di paura e razzismo in Italia.

A seguito dell’annullamento dell’evento, apprendiamo dai quotidiani locali che l’assessora Donazzan ci accusa di minacce di morte. Consapevoli della falsità di tali calunnie, invitiamo l’assessora a occuparsi dei propri impegni istituzionali anziché organizzare teatrini politici nelle case degli/delle student*.
La mobilitazione antifascista dal basso ha vinto e a nulla serviranno le accuse infamanti atte a salvarsi la faccia e nascondere la disfatta politica dell’assessora Donazzan, smentita esplicitamente dalle dichiarazioni della Questura e dello stesso direttore dell’Esu Stefano Ferrarese rilasciate a PadovaOggi (come si legge nelle foto allegate).

SEMPRE AI NOSTRI POSTI CI TROVERETE, IL FASCISMO NON PASSERA’!

Il Sindacato Degli Studenti – LINK Padova
Asu Padova
Collettivo SPAM
Catai
Disc – Padova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *