GUIDA ALL’ABITARE

 

In questo capitolo ti forniremo qualche consiglio per vivere al meglio a Padova durante il tuo percorso universitario. Cerchiamo di rispondere ora alle domande più comuni:

 

L’affitto in nero è vantaggioso, ma per chi?

È vantaggioso per il proprietario di casa perché non paga le tasse allo Stato italiano.

Per tale ragione egli ha automaticamente violato la legge e può essere denunciato.

C’è da dire che l’affitto in nero può sembrare vantaggioso per gli studenti i quali possono andarsene in un qualsiasi momento.

Questa possibilità, però, ha anche dei contro:

  • lo studente non può rivendicare alcun diritto a meno che non dimostri che di fatto sta vivendo in un determinato luogo;
  • l’assenza di un contratto non permette di avere un prezzo fisso da pagare per tutta la durata della locazione e non dà il diritto legale di pretendere la caparra, l’ammodernamento e la riparazione delle strutture della casa;
  • se è impossibile dimostrare che lo studente abbia vissuto in quella casa potrebbe anche voler dire che si può essere buttati fuori senza preavviso e senza motivo.

 

Perché è importante avere la ricevuta dell’affitto?

Il nostro ordinamento giuridico prevede che sia il debitore a dimostrare di avere onorato il pagamento. È sempre necessario dimostrare di aver pagato il canone e risulta fondamentale ottenere e conservare le ricevute di pagamento dell’affitto: è l’unico modo per dimostrare di avere pagato nel caso in cui il proprietario vi chiami in giudizio per morosità.

 

Le spese di registrazione del contratto sono a carico dell’inquilino?

FALSO! Le spese di registrazione del contratto vanno ripartite tra locatore e locatario.

 

Cosa prevede la legge riguardo al deposito cauzionale (“caparra”)?

Il deposito cauzionale è la somma di denaro versata al proprietario al momento della firma del contratto. Questa non può essere d’importo superiore alle tre mensilità. Richiedete sempre una ricevuta dell’avvenuto pagamento, non si sa mai!

Trovato l’immobile da prendere in locazione, sarebbe utile fotografarlo per documentarne lo stato di fatto. In questo caso stampa le foto e allega tutto a un documento da far firmare anche al proprietario per presa visione, così nel futuro saprai se e quali danni ci sono stati.

Come trovare casa facilmente?

Per la ricerca della tua stanza ti consigliamo di consultare i vari gruppi Facebook il cui principale è “Cerco, offro casa o stanze in affitto a Padova”.

 

Zone della città:

 

CENTRO:

Fascia prezzo: Alta

Servizi: Eccellenti

Trasporti: Eccellenti

ARCELLA (quartiere Nord):

Fascia prezzo: Medio-bassa

Servizi: Eccellenti

Trasporti: Eccellenti

QUARTIERE EST:

Fascia prezzo: Media

Servizi: Eccellenti

Trasporti: Buoni

QUARTIERE SUD-EST:

Fascia prezzo: Media

Servizi: Buoni

Trasporti: Eccellenti

QUARTIERE SUD-OVEST:

Fascia prezzo: Media

Servizi: Eccellenti

Trasporti: Buoni

QUARTIERE OVEST:

Fascia prezzo: Medio-alta

Servizi: Eccellenti

Trasporti: Scarsi

 

In questa tabella puoi trovare le fasce di prezzo indicative per gli affitti a Padova:

 

Bassa Media Alta
Singola 150 – 200 210 – 260 270+
Doppia 120 – 160 170 – 200 210+

 

FAQ

 

 

  • Quali sono i termini per il recesso anticipato del contratto?

 

La legge prevede sei mesi di anticipo, ma è consigliabile specificarlo nel contratto.

Se si vuole avere la possibilità di dare un preavviso inferiore a sei mesi, si può scrivere nel contratto “si può lasciare l’appartamento in qualsiasi momento dando un preavviso di X mesi”.

Nel contratto per studenti, il preavviso può essere dato tre mesi prima; in taluni modelli di contratto – come quello di Padova – la disdetta per il recesso può essere data tre mesi prima della scadenza anche da uno solo dei conduttori, ferma restando la prosecuzione del contratto nei confronti degli altri (con il proporzionale aumento del canone per questi).

 

 

  • Come si suddividono le spese di manutenzione dell’abitazione?

 

L’inquilino è custode della casa pertanto è responsabile o corresponsabile di ogni danno subìto da essa, anche per opera di estranei. Toccano all’inquilino, ad esempio, la tinteggiatura delle pareti, la riparazione delle tapparelle, la riparazione della presa elettrica o rubinetto rotto.

Invece, per quanto riguarda la manutenzione di tutto ciò che fa parte dell’appartamento all’inizio del contratto, come elettrodomestici, impianti e strutture dell’edificio, è a carico del proprietario, a meno che non si riscontri che i danni siano stati causati dagli inquilini per cattivo uso o per dolo.

 

 

  • Di fronte alla legge l’inquilino in nero è colpevole tanto quanto il proprietario?

 

FALSO! Chi corrisponde un affitto in nero è vittima di un abuso ai suoi danni ed in nessun modo le colpe possono ricadere su di lui.

Attenzione! Se il contratto esiste, ma non è in regola, questo potrebbe ritorcersi contro l’inquilino/conduttore.  Per uscire da questa situazione hai un’importante arma, la cedolare secca. La scelta della cedolare secca implica la rinuncia alla facoltà di chiedere l’aggiornamento del canone di locazione per tutta la durata dell’opzione, anche se è previsto dal contratto, inclusa la variazione dell’indice nazionale d’inflazione ISTAT.

 

 

  • Cosa devo fare se ho il contratto in regola, ma il proprietario mi chiede più soldi di quelli pattuiti?

 

Pagare una somma superiore a quella stabilita nel contratto è una violazione del contratto firmato tra il proprietario e gli inquilini. Davanti alla legge il colpevole è il proprietario e davanti al giudice sarà tenuto a rimborsare tutte le somme corrisposte non pattuite.

 

 

  • Il proprietario può entrare in casa quando vuole?

 

Il proprietario ha diritto a verificare le condizioni dell’immobile, ma deve concordare l’accesso con l’inquilino almeno 48 ore prima. Un accesso effettuato dal proprietario in assenza dell’inquilino e non concordato costituisce violazione di domicilio.

Per ulteriori dettagli, puoi consultare il sito padovanet.it alla voce Ambiente e territorio > Casa > Affittare casa > Contratti di locazione.

Il contratto tipo per uno studente universitario è consultabile al seguente link: http://www.padovanet.it/sites/default/files/attachment/C_1_Allegati_17423_Allegato.pdf

Per ogni problema e dubbio non presente sulla nostra guida, contatta la nostra Associazione Studenti Universitari, che tramite il servizio di consulenza legale metterà tutti gli strumenti a disposizione per aiutarti a risolvere ogni questione.

Per ulteriori info: http://www.padovanet.it/informazione/contratti-di-locazione-contratti-tipo

 

Quartiere 1 Centro

Piazze

Savonarola

Santo

Prato della Valle

Stazione ferroviaria

Quartiere 2 Nord

Pontevigodarzere

San Carlo

Arcella

San Bellino

Quartiere 3 Est

Fiera

Stanga

Forcellini

Mortise

Torre

San Lazzaro

Ponte di Brenta

Zona industriale

Isola di Terranegra

Camin

Granze

Quartiere 4 Sud Est

Città giardino

Sant’Osvaldo

Madonna Pellegrina

Voltabarozzo

SS. Crocefisso

Salboro

Guizza

Quartiere 5 Sud Ovest

Sacra Famiglia

San Giuseppe

Porta Trento sud

Porta Trento nord

Mandria

Quartiere 6 Ovest

Brusegana

Cave

Brentelle

Sant’Ignazio

Montà

Ponterotto

Sacro Cuore

Altichiero