Senza di noi Padova muore
Con noi rinasce

Senza di noi Padova muore, con noi rinasce!

Questa campagna è volta a dimostrare l’importanza che la componente studentesca ha all’interno della nostra città. roppo spesso non siamo stat* ascoltat* e troppo spesso la nostra potenza sia culturale che economica è stata sottovalutata.

Per scucire gli occhi di Padova serve qualcosa di impatto, che sia visibile, che permetta di mettere in evidenza quanto siamo necessar* agli occhi ciechi della realtà che ci circonda, che ci considera un mezzo e non una oppurtunità, per la quale portiamo disagio e degenerazione anziché rinascita e rivoluzione. La città ci ha trascurat*, non ha investito in noi, ed ora siamo scacciat* dalle nostre case, dai nostri quartieri, dalla nostra università.

Se non ci fossimo di questa città cosa sarebbe?

Chi ne attraverserebbe le piazze alla sera?

Chi darebbe senso a questi non luoghi?

Vorremmo che questi occhi ciechi ricominciassero a vedere la bellezza e la vivacità di noi, di questa gioventù, che con il suo entusiasmo e carica riesce a riempire le piazze, i non luoghi, di gioia e speranza per un futuro diverso. Non portiamo degrado, disagio; siamo stanch* di essere rappresentat* come un peso, una zavorra.

Vorremmo che questi occhi ciechi non fossero occhi del potere, del controllo e dell’interesse utilitaristico, ma occhi che ci guardino ed accolgano con amore.

Padova è anche la nostra città, è la città che abitiamo, è la città che vorremo come casa, ma che casa non ci sta dando.

La fase di crisi e cambiamento che viviamo è il momento opportuno per ridiscutere il ruolo del soggetto studentesco all’interno dell’ecosistema cittadino: non siamo semplici comparse su di un palco più ampio, ma siamo attor* e protagonist*


Alla regione che ci nega fondi per il diritto allo studio, all’Esu che tace mentre student* ad Università iniziata non trovano casa noi diciamo, all’Ateneo che ci lascia sol* e senza aiuto noi diciamo: esistiamo.

Ed ignorarci non cambierà le cose

Rendiamo lampante il ruolo economico dell* student*: il denaro che circola nei bar e nelle zone limitrofe all’università, ossia sostanzialmente tutta la zona centrale della città, proviene da noi, senza di noi non esisterebbe. Senza di noi le molte attività che si sono strutturate attorno il clima sociale studentesco perderebbero a chi rivolgersi, senza di noi l’intera città perderebbe un punto di appoggio fondamentale

Una città di circa 209 mila abitanti attraversata da oltre 60 mila student* può forse permetterci di ignorarci?

Marchiamo i nostri soldi, compattiamoci assieme e lanciamo un grido alla nostra città: “senza di noi, Padova muore”. Ovunque si vedranno soldi marchiati da student*, e nessun* potrà immaginare di renderci invisibil*, di ignorare ancora la nostra esistenza

Dal disagio e dall’abbandono abitativo che subiamo lanciamo una campagna più grande: non riprendiamoci unicamente un tetto, riprendiamoci il nostro posto nella nostra città.

Noi non siamo stranier*, non siamo semplici visitator*, noi siamo l’anima di questa città, ed abbiamo deciso di rompere il silenzio